Cibo e buoi… dei paesi tuoi!!!

Con il passare dei mesi (siamo a 3!) siete diventati più numerosi e… desiderosi di leggere ancora le “folli” storielle di una semplice ragazza partita da un paesino in collina dell’Italia centrale, approdata a MI (the big apple italiana) ed adesso cittadina del mondo: residente oltreoceano.

Le mie avventure sono semplici e pure, sono quelle “disavventure” che potrebbero capitare a chiunque di voi, che come me siete gente normale, che non dorme al pensiero di preparare i bagagli anche per un semplice weekend fuori porta (Anna B. ci  sei???) o che si organizza fin nei minimi dettagli (Giuseppe S. ci sei???) o che parte all’avventura senza preoccuparsi di dove andrà, dormirà, mangerà (Marisa R. & Co. ci siete???).

Comunque, questo inizio un po’ mi serve per riallacciare il legame che si era creato con voi, lettori fedeli, in tanti mi avete chiesto di continuare, ma solo adesso che anche il mio maritozzo (parlo di Raffa!) mi ha detto:

“Honey, mi manca Eva, devi riprendere a scrivere!”, mi sono resa conto che vi piace davvero quella pazzerella avventurosa nonchè un po’ eccentrica globe-trotter partita da Sezze.

Quindi: eccomi qui.

Sono le 2:00 di notte, sono alla Whidbey Island in vacanza, e vi scrivo seduta sulla tazza del bagno perchè ancora non riesco a dormire dopo aver cenato in un ristorante americano!

Avete capito bene, non ho digerito, ed invece di guardare il soffitto e pensare a cosa fare domani, quando andrò a pucciarmi i piedi nell’oceano per la prima volta, ho deciso di pensare a voi, folto gruppo di fans.

Non crediate che abbia mangiato hamburger e french fries, ci sto alla larga, ho chiesto un toast ed un’insalata, il problema è che il toast viene passato in una padellina con burro perchè altrimenti non sa di nulla e l’insalata non si può condire semplicemente con olio e aceto (non lo aveva, pazzesco!) ma con una salsina… italiana.

Anche questo è pazzesco, lo so, e voi non avete nemmeno visto la salsina, è quasi densa ed è arancione con dei pezzi di peperoncino che galleggiano, nemmeno i miei amici calabresi (Rosalba&Vittorio ci siete???) mettono il peperoncino sull’insalata!

Comunque quando ho ordinato mi è sembrata la cosa più semplice e salutare, come si vede che non capisco niente di inglese!

Sì, perché l’altro enorme problema è capire cosa ci sia scritto sui menù, sono pieni di cose ma completamente intraducibili, dobbiamo andare a fortuna e sperare che non arrivi un enorme panino aperto a metà pieno di “zuppa di pesce” cioè un mare di panna nel quale hanno tuffato dei pezzi di pesce e… patate!!!

Come a molti di voi ho detto più volte, qui è impossibile mangiare, soprattutto per un italiano/a buongustaio come me.

Voi penserete che sono difficile, schizzinosa e persino con la puzza sotto il naso, ma quando si tratta di mangiare non transigo, quando hai fame, sei in un posto decente, hai qualche soldino da spendere (non come quando a 18 anni andammo in Francia e mangiai the e biscotti a colazione, pranzo e cena!) ti aspetti che ti mettano davanti innanzitutto un solo piatto con dentro una sola cosa o al max due compresa l’insalata.

NO

Qui ti arriva un piatto da portata, dove prepari la caprese per almeno sei persone, pieno zipillo di cose di tutti i colori; cominci a togliere i vari ciotolini (sempre inseriti nel piatto), nel primo puoi trovare il topping da versare sull’insalata, nel secondo dei cavoli lessi che non puoi condire, li devi mangiare come fossero patatine fritte (?) nel terzo e quarto due tipi diversi di burro spumoso che andrebbe spalmato sull’enorme patata lessa con la buccia che occupa un terzo del piatto, alla fine ti rimane da scoprire cosa ci sia sotto lo strato di salsa che ricopre il resto del piatto…

Vi chiederete: ma perché non va la supermercato e si compra il necessario per un semplice panino con la mortazza? (per i nordisti bologna, per i mezzani mortadella e per i sudisti non lo so)

Beh è semplice: perché non esiste!

Ma rimando lo spiegone del supermecato ad una prox puntata.

Insomma la situazione è questa, sei in guerra e devi lottare, prendi il coltello e la forchetta e cominci a farti spazio nel piatto, togli le ciotoline, rendi la patata commestibile e con un grande coraggio metti in bocca il primo pezzo della non identificata cosa salsosa e… mio Dio… è carne per il cane con la philadelfia squagliata ed i pezzetti di bacon giusto per insaporire!!!

Mi dispiace ma io italiana doc non riesco a chiudere chi occhi ed ingoiare!!!  

Come faccio?

Semplice guardo Raffa con gli occhi quasi in lacrime, con il boccone quasi intonso in bocca e la faccia completamente disgustata, lui per fortuna capisce al volo e con amore mi porge il suo piatto e prende il mio!

Cavolo come amo sto ragazzo, per fortuna che c’è lui a salvarmi dalle situazioni di pericolo, che interviene nel momento del bisogno, che può duellare per salvare la sua bella.

Lo so, può sembrare esagerato parlare così solo relativamente al cibo, ma, tutte le mie ex colleghe che per anni hanno pranzato con me e davanti a me in mensa (Laura, Mary, Anna, Vero, Anto e Sara ci siete?) sanno esattamente quanto io ci tenga al cibo!

Per farla veloce anche il piatto di Raffa mi fa piangere e tento la strada piu’ difficile: il piatto di Gaia, forse se le prometto la casa di Barbie mi fa assaggiare il suo hamburger ed una patatina fritta…

 

Vi chiederete com’è andata a finire?!?

Dunque: la patatina era buona, il pezzo di lattuga del panino anche, ma diciamo che non l’ho spuntata e che mi ritrovo adesso dove vi ho detto all’inizio!

 

Spero proprio che mi capiate e che, se viaggerete in USA, vi porterete viveri in valigia e non vestiti!!!

3 pensieri su “Cibo e buoi… dei paesi tuoi!!!

  1. non sono stata spesso presente ma confermo… bravo tesoro mio mi sono fatta una risata immaginando il tuo sguardo quando hai chiesto a Gaia soccorso…porta pazienza ancora un poco poi arrivo con pochi vestiti…….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...